4 Modi Per Riciclare La Vecchia Biancheria Intima


Il movimento ecocompatibile e a rifiuti zero sta raccogliendo negli ultimi anni una notevole quantità di vapore e riciclando insieme ad esso. Questo è qualcosa di cui essere felici – più ci prendiamo cura del nostro pianeta, migliore sarà la qualità della vita.

Il riciclaggio dei vestiti è uno degli argomenti più popolari quando si tratta del movimento ecocompatibile, poiché la parte del leone di tutti i rifiuti proviene dai tessuti quando non ce n’è bisogno.

L’americano medio butta via circa 70 libbre di vestiti all’anno, che si traduce in circa il 5% di tutte le discariche.

Non stiamo parlando di bottiglie di plastica vuote e vecchi pneumatici, ma di oggetti perfettamente riutilizzabili che potrebbero servire a qualcuno per molto tempo a venire. Eppure, hanno finito per contribuire alle montagne di rifiuti.

Quindi è abbastanza comprensibile il motivo per cui l’enfasi sui vestiti è diventata così grande quando si tratta di riciclare: mentre i rifiuti tessili potrebbero non essere la parte più dannosa del consumismo americano impazzito, sono ancora piuttosto grandi – ed è più facile da tenere sotto controllo rispetto alle bottiglie di plastica e agli involucri degli hamburger.

Stranamente, quando si parla di riciclaggio dei tessuti, la biancheria intima non entra spesso nella conversazione: magliette, jeans, scarpe sì, ma non la biancheria intima.

Forse siamo ancora troppo timidi per parlarne?

Ma ne abbiamo bisogno: l’intimo, in fondo, è uno di quegli articoli che acquistiamo spesso, e che buttiamo via più velocemente del necessario. E questo è parte del problema.

Ecco come riciclare la biancheria intima.

Prima le cose importanti

Prima di iniziare a pensare al riciclaggio, dovreste pensare a quanto siete consumatori consapevoli.

Come scegliere ciò che si compra e cosa si compra? Prima di acquistare nuovi articoli, ricordate che il passo più grande che potete fare per aiutare il pianeta è ridurre i vostri sprechi. Fate attenzione quando usate i vostri oggetti – annoiarsi di qualcosa non è un motivo sufficiente per buttarlo via e comprare qualcosa di nuovo.

D’altra parte, quando è il momento di comprare qualcosa di nuovo – assicuratevi di comprare qualcosa che sia…

  1.   eco-compatibile e sostenibile;  
  2.   passerà molto tempo a servirvi.

Ma, naturalmente, tutto finisce, e arriverà inevitabilmente un momento in cui si dovrà ottenere Ti sbarazzi della tua vecchia biancheria intima . E allora cosa fai?

I 4 modi migliori per riciclare la vecchia biancheria intima

1. Dona (o rivendi)

recycle underwear donate

Anche se non è esattamente il riciclaggio, in senso stretto, questo è probabilmente il modo migliore per sbarazzarsi della biancheria intima – soprattutto se non l’avete usata molto spesso. Questo accade più spesso di quanto si pensi: non si adatta bene, o non sta bene sotto alcuni vestiti, o semplicemente ci si annoia.

Molti pensano che donare o rivendere biancheria intima sia un po’ vergognoso. Ma finché il la biancheria intima in questione è pulita Non c’è niente di cui vergognarsi.

Vendere la tua vecchia biancheria intima online può anche essere un ottimo modo per guadagnare qualche soldo in più!

Dopotutto, stiamo parlando dell’articolo di abbigliamento più essenziale di cui tutti hanno bisogno – e spesso le persone non hanno soldi da ottenere (o per lo meno ottengono il prezzo pieno).

Nota: Se fate una donazione, assicuratevi di donare a un centro di accoglienza senza scopo di lucro o a un rifugio per senzatetto che possa sostenere le sue credenziali. Leggete il nostro guida alla donazione di biancheria intima per ulteriori informazioni.

E ricordate: questo non è un modo per sbarazzarsi della vecchia biancheria intima che non si può più usare. Ci sono altri modi per sbarazzarsi di quelle.

2. Compostaggio

composting underwear

Questo vale solo per l’intimo che è fatto di fibre naturali, quindi se le vostre mutande contengono tracce di poliestere – dovreste passare al passo successivo.

Ma se si tratta di cotone al 100%, di lino o di canapa? Il compostaggio è il più ecologico possibile.

Tagliate la biancheria intima in strisce sottili e gettatela nel vostro giardino o nella compostiera. Ci sono moltissimi manuali online per insegnarvi i modi migliori per farlo.

3. Riutilizzo e Upcycle

upcycle underwear

La cosa più bella dell’intimo è che spesso è fatto di morbido tessuto elastico. No, sul serio. Questo rende molto più facile trovare il modo di riutilizzare la vecchia biancheria intima che con molti altri articoli.

Il più comune: usarlo come stracci.

Seriamente. Questo è quello che faceva mia nonna – tagliava la vecchia biancheria intima in quadrati o rettangoli e usava il tessuto come stracci per la pulizia o salviette.

E anche se l’abitudine della nonna di riutilizzare non solo la biancheria intima ma qualsiasi cosa e tutto ciò su cui poteva mettere le mani proveniva dal suo povero background sovietico, non rende questa soluzione meno valida.

Dopotutto, avete mai fatto attenzione a quanta carta sprecate in cucina?

Un altro modo di riutilizzare la vecchia biancheria intima è quello di realizzare alcuni nuovi articoli – come i giocattoli per animali domestici. Dopo tutto, è improbabile che al vostro cagnolino importi che il loro nuovo giocattolo era biancheria intima una volta. Finché gli darete qualcosa di nuovo in cui mettere i denti, vi saranno grati.

Ecco un video con 20 hacker di biancheria intima per riciclare le tue mutande:

4. Vai a un Centro di Riciclaggio TessileDrop-off Point

Potrebbe sembrare la soluzione più ovvia, ma vi consiglierei comunque di provare una delle soluzioni sopra citate prima di provare questa.

Soprattutto perché, purtroppo, c’è un’alta probabilità che ciò che si dona non finisca affatto riciclato. Secondo GQ Anche il poco che gli americani cercano di riciclare (meno del 10% dei 35 milioni di tonnellate annue di rifiuti) spesso finisce in discarica nei paesi poveri invece di essere riciclato.

Questo non è per scoraggiarvi, ma per farvi sapere che semplicemente scaricare i vostri rifiuti – compresa la vecchia biancheria intima – alla prima fermata non è la soluzione giusta. Piuttosto fate una piccola ricerca, trovate un’azienda che possa effettivamente dimostrare di fare quello che dice di fare – e poi andate da loro a chiedere aiuto. I numeri potrebbero far sembrare la cosa un po’ squallida, ma ci sono persone là fuori che si preoccupano e che ti aiuteranno. Bisogna solo trovarle.


Riferimenti

,

Do You Wear Underwear With Running Shorts

,

,

,