Come Lavare La Biancheria Intima Delicata (Guida Passo Dopo Passo)


Avete appena comprato un bellissimo perizoma allacciato e un set di reggiseni. Ci hai speso un bel po’ di spiccioli e non vedi l’ora di indossarli per gli anni a venire.

Dopo averli indossati, li butti in lavanderia per farli tornare belli freschi. Ma quando li tiri fuori, i bordi sono sfilacciati, parte dell’allacciatura è stata strappata e non assomigliano alla biancheria intima allacciata di lusso che avevi comprato all’inizio.

È un problema comune perché la maggior parte delle persone non sa come lavare la biancheria intima delicata.

A differenza della biancheria intima di cotone che si indossa quotidianamente e che può essere lavata dozzine di volte senza problemi, la biancheria intima delicata è proprio delicata.

Così, sfortunatamente, non potete semplicemente buttarlo dentro con il resto della biancheria e aspettarvi che regga. Ma non preoccupatevi. Non dovete buttare via quella lingerie costosa per la quale avete speso dei bei soldi. Ecco come lavare la biancheria intima delicata: nel modo giusto.

Iniziare con il detersivo per il bucato giusto

Il primo errore che la maggior parte delle persone commette quando lavano la biancheria intima e la biancheria intima delicata è usare un detersivo per il bucato aggressivo. Probabilmente non dovreste usare lo stesso detersivo per lavare la biancheria intima di pizzo che usate per lavare i vostri indumenti da ginnastica.

Avete bisogno di un detersivo delicato, ma efficace, che renda la vostra biancheria fresca e pulita, ma che non rompa il tessuto nel processo. Ecco alcune delle opzioni consigliate:

Prima di utilizzare un nuovo detersivo per la biancheria intima, assicuratevi di leggere l’etichetta del detersivo e della biancheria intima. Inoltre, prima di utilizzarlo sulla biancheria intima, diluitelo e testatelo su un punto poco appariscente.

Questi primi passi rapidi vi aiuteranno a controllare che il detersivo sia sicuro da usare sul tessuto prima di fare un lavaggio completo.

Ora che ci siamo chiariti, diamo un’occhiata a due diversi modi per lavare la vostra biancheria intima delicata.

Come lavare a mano biancheria intima delicata

Il modo più sicuro per lavare la biancheria intima delicata è a mano. Questo rende più facile il controllo (non dovete preoccuparvi che una macchina si strappi) e li aiuta a durare più a lungo, poiché è un processo molto più delicato.

Ecco come fare.

1. Separare la biancheria intima delicata dal resto

La biancheria intima non è un segreto perché, ovviamente, tutti la indossano. Quindi, smettetela di mescolarli tutti nella stessa lavatrice. Proprio come gli altri vestiti, la tua biancheria intima delicata ha bisogno di un’attenzione speciale. Quando li lavate, separateli di conseguenza.

Il modo più semplice per farlo è controllare le etichette sulla biancheria intima con le istruzioni di lavaggio. Quelle che possono essere lavate solo a mano avranno sul cartellino il simbolo di un secchio d’acqua immerso a mano.

Il cartellino può anche utilizzare la dicitura “solo lavaggio a mano”. Fate particolare attenzione a questo tipo di biancheria intima perché può essere facilmente distrutta se si utilizzano altri mezzi di lavaggio.

2. Immergerli

Dopo aver separato e identificato la vostra biancheria intima delicata, assicuratevi di avere una bacinella o un lavandino pulito. Pulitelo con un panno o un panno per bambini. Aggiungete circa 5-8 cm di acqua nella bacinella e spruzzate uno shampoo per bambini o uno shampoo delicato nell’acqua. Assicuratevi di mescolare bene l’acqua per creare bolle.

Mettete la seta, il pizzo e altri delicati nell’acqua e lasciateli a mollo per circa 5 minuti. Le temperature dell’acqua che usate vanno dal freddo al tiepido a seconda che i vostri indumenti siano stati macchiati o meno.

L’acqua tiepida non deve superare i 30 gradi. Se i capi sono macchiati di sangue, si dovrebbe evitare che si macchiino utilizzando acqua fredda.

3. Sbattere la biancheria intima in acqua con le mani

A causa della natura delicata dei capi, muovete la biancheria intima in acqua con le mani in un movimento oscillatorio. Evitare di stirare, strofinare, tirare e strizzare il tessuto. Nella bacinella, far roteare delicatamente i capi per circa 2 minuti.

Sarà più facile rimuovere le macchie applicando una goccia di sapone supplementare sul cerotto. La macchia dovrebbe poi essere strofinata delicatamente con un dito per evitare di danneggiare l’indumento. Altre soluzioni non dovrebbero essere usate per trattare le macchie in quanto possono causare lo scolorimento o danneggiare il tessuto.

Durante il lavaggio a mano, evitate di strofinare il capo. Assicuratevi che la vostra biancheria intima sia delicatamente agitata, spingendola alla base della bacinella e lasciandola poi galleggiare. In questo modo si assicura che la sporcizia si allenti.

Particolare attenzione deve essere prestata alle spalline e al sottoseno del reggiseno per permettere al detersivo e all’acqua di entrare completamente in contatto con la sua superficie permettendo loro di eseguire efficacemente la loro magia.

Mentre si lava a mano la biancheria intima non la si lascia in acqua per troppo tempo. Un’ora al massimo è sufficiente per lavarli e assicurarsi che non si danneggino.

4. Sciacquare l’indumento

Dopo il lavaggio, è necessario sciacquare il capo per lavare via il sapone. Scolate il lavandino e assicuratevi che il rubinetto sia aperto in modo che un flusso di acqua fredda scorra nel lavandino con i capi lavati.

Usare acqua fredda per sciacquarle fino a quando il sapone non sarà completamente lavato via. Se avete diversi capi da lavare o se non volete lasciare il rubinetto aperto, assicuratevi di riempire la bacinella con acqua fresca, fresca e pulita e di sciacquarli con un movimento rotatorio.

5. Rimuovere l’acqua in eccesso

Dopo il risciacquo, il capo avrà un eccesso di acqua. Utilizzate un asciugamano da bagno pulito per assorbire l’umidità in eccesso.

Evitare gli asciugamani colorati è fondamentale perché possono lasciare un po’ di colorante sui capi già puliti. Mentre asciugate la biancheria intima, evitate di strizzarla o di strizzarla mentre usate l’asciugamano. Picchiettare delicatamente l’indumento per asciugare l’acqua.

6. Impiccagione

Per appendere la lingerie si dovrebbe usare una molletta o un gancio a clip. Lasciate asciugare il tessuto leggero per 3 o 4 ore. E cinque o sei ore sono sufficienti per far asciugare completamente il tessuto denso. Potete anche metterli su un asciugamano piatto e assicurarvi di capovolgerli dopo 2 ore per permettere ad entrambi i lati di asciugarsi.

Come lavare a macchina biancheria intima delicata

Usare la lavatrice sulla biancheria intima non è la cosa ideale da fare. Tuttavia, quando non avete il tempo di lavare a mano i vostri capi delicati, una lavatrice potrebbe essere la soluzione migliore. E, contrariamente a quanto si crede, si può lavare la biancheria intima delicata in una lavatrice, purché lo si faccia nel modo giusto.

1. Controllare l’etichetta

Per prima cosa, è necessario dare un’occhiata all’etichetta di cura. Se dice che è sicuro lavarli in lavatrice, allora potete farlo. Assicuratevi di non mescolarli con altri vestiti.

2. Prendi una borsa di lingerie

Una borsa per la biancheria intima è molto essenziale quando si lavano i capi. La borsa li protegge dallo sviluppo di sassolini o dalla deformazione nei punti in cui i fili sono stati tirati.

Il sacchetto migliore è il sacchetto di protezione a rete come il TENRAI Delizia i sacchetti della lavanderia o qualsiasi altra borsa.

La rete permette all’acqua e al detersivo di penetrare nel sacchetto, permettendo al tempo stesso di pulirli in modo efficiente. Assicurarsi che il sacchetto non sia troppo pieno. Lasciate circa metà o un terzo del sacchetto vuoto per lasciare spazio alla biancheria per potersi muovere liberamente.

3. Utilizzare un detersivo delicato per il bucato

Proprio come per il lavaggio a mano, usate un detersivo delicato come uno di quelli che vi abbiamo suggerito prima.

4. Lavarli in acqua fredda

A meno che l’etichetta di cura non dica altrimenti, usate acqua fredda, non calda o calda.

5. Scegliere il ciclo di lavaggio più breve e più leggero

Utilizzate il ciclo di lavaggio più breve sulla vostra macchina. Alcune macchine hanno opzioni come “Leggero, medio, pesante”, nel qual caso si dovrebbe usare la luce.

Lavare la biancheria intima delicata per troppo tempo è un modo quasi garantito per rovinarla.

6. Appendili ad asciugare

Dopo il lavaggio, non lasciare la biancheria intima nella lavatrice. E non usare mai l’asciugatrice sulla biancheria intima perché le alte temperature la fanno restringere e fuori forma, riducendo così la loro durata di vita.

Invece, appenderli ad asciugare su una scaffalatura come questa in modo che possano asciugare naturalmente. Se avete usato un ciclo di lavaggio leggero, dovrebbero asciugare abbastanza velocemente.

Perché la biancheria intima delicata si rovina nelle lavatrici

In una lavatrice, i vestiti vengono risciacquati, torchiati e strizzati. Possono anche essere stirati e intrappolati sulle cerniere lampo di altri vestiti.

Quando questo viene fatto su biancheria intima delicata, questi tendono a restringersi e a perdere la forma. Il tessuto delicato rischia di sviluppare dei sassolini o di deformarsi nei punti in cui i fili sono stati tirati.

Perché è necessario gestire la biancheria intima delicata con una cura speciale

Tutto ciò di cui abbiamo bisogno è biancheria intima morbida e tenera sul nostro corpo. Per questo motivo sono realizzati in tessuto delicato. Il modo in cui li laviamo determina ciò che diventano.

È necessario maneggiarli con particolare cura per evitare che si scoloriscano e si stirino troppo. Inoltre permette loro di mantenere la loro forma e quindi di adattarsi al nostro corpo la prossima volta che li indossiamo.

Se volete che la vostra biancheria intima delicata duri più a lungo e si senta a proprio agio per gli anni a venire, seguite i passi sopra descritti per lavarla – il vostro portafoglio e il vostro corpo vi ringrazieranno.

,

,

,

,